giovedì 8 novembre 2012

Millefoglie di canederli con chiodini e castagne



Un vecchio numero de La cucina italiana, dicembre 2001. La ricetta è di Anna Matscher del Zum Lowen. Invece di proporre la classica versione dei canederli (che a me piacciono moltissimo) ecco un'idea diversa che interpreta la tradizione di questo semplice ma gustoso piatto. La versione originale prevedeva spalla di maiale e crauti, la mia funghi e castagne. 

Ingredienti per 4 persone

Per i canederli
150 g di pane secco
10 cl di latte intero
60 g di parmigiano reggiano grattugiato
2 uova
noce moscata
sale e pepe nere
burro

Per il sugo
200 g di funghi chiodini
1 fetta di guanciale
2 cucchiai di olio evo
vino bianco secco
peperoncino
sale

Per la salsa
10 cl di panna fresca
una decina di castagne lesse

Come procedere
Riducete il pane a dadini piccoli, raccoglieteli in ciotola e bagnateli con il latte. Fateli ammorbidire un po' poi aggiungete le uova, il parmigiano, noce moscata (a seconda del gradimento) e regolate di sale e pepe. Amalgamate con le mani e create uno o due salsicciotti. Avvolgeteli in un panno o pellicola alimentare e lasciateli lessare in acqua salata per circa 20 minuti. Una volta tolti dall'acqua lasciateli raffreddare, poi tagliateli a fettine sottili. Con queste quantità io ho ottenuto due polpettoni lunghi circa 20 cm e circa 40 fettine sottili di 5 cm di diametro. Più di quanto servisse per 4 persone, ma quelli che restano possono essere gustati in brodo.

































Pulite i funghi e lavateli delicatamente. Fateli rosolare nell'olio insieme al guanciale a piccoli pezzetti, aggiungete un pezzetto di peperoncino e poco sale. Bagnate con del vino secco bianco e portate a fin cottura se necessario aggiungendo acqua. A parte sbriciolate le castagne lesse e fatele ammorbidire nella panna in un pentolino a fuoco molto basso. A questo punto non resta che far sciogliere una noce di burro in un'ampia padella, farci rosolare le fettine di canederli giusto un attimo, per renderli morbidi e gustosi, e comporre il millefoglie alternando le fettine alla salsa di chiodini. Nappate con la salsa di castagne e spolverate con parmigiano. Buon appetito!

10 commenti:

  1. Magnifica questa versione dei canederli, me l'ero persa. Mi piace l'idea di farli a fettine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea è buonissima! Versatile per il condimenti e per la grandezza: ci si può divertire a farli più o meno grandi per impiattarli in modo diverso. I miei erano forse un po' troppo piccoli per il millefoglie...

      Elimina
  2. Una ricetta autunnale bellissima :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono tornata al blog dopo molto tempo e ci voleva proprio un piatto autunnale!

      Elimina
  3. una bella alternativa!!!
    i funghi li adoro e quella salsina di castagne avrà dato un sapore particolare al piatto!
    bravissima
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sapore delle castagne si sposa perfettamente con i funghi.. la resa finale era davvero gustosa.

      Elimina
  4. Risposte
    1. Grazie Chiara.. in effetti erano buoni ma anche belli da vedere!

      Elimina
  5. Mi piacciono moltissimo i canederli, ma in genere tutte le ricette che utilizzano il pane come ingrediente di base , ho apprezzato moltissimo la tua regione, mi sarebbe piaciuto visetare anche altre città, ma non mancheranno occasioni.
    Ho visto che hai la ricetta delle olive all'ascolana, corro a leggere! ;)

    ciao loredana

    RispondiElimina
  6. Non li ho mai preparati .... Mi piace molto questa versione fatta a millefoglie, di solito vedo sempre le palline .... Mi piace!!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails