lunedì 12 novembre 2012

Pizzette con salsa di peperoni e parmigiano


Per preparare queste pizzette sono necessari: un pomeriggio di pioggia, qualche ora di dolce ozio sul divano, leggendo un libro (nel mio caso il terzo di  Murakami, 1Q84) mentre lievita l'impasto, e un marito dolce e volenteroso come il mio, che impasta e impasta e impasta... Il risultato è ottimo: nessun sentore di lievito e un gusto piccantino che rigenera.

Ingredienti per 6 pizzette
500 g di farina 00
20 g di lievito di birra
1 bicchiere scarso di olio evo
1 cucchiaino di sale 


Per la salsa di peperoni
1 peperone rosso
1 peperone giallo
1 cipolla bianca
3 cucchiai di olio evo
sale

Inoltre... 4 cucchiai abbondanti di parmigiano reggiano grattugiato

Come procedere

Sciogliete il lievito in un mezzo bicchiere di acqua tiepida. Aggiungete un po' di farina, quanto basta ad ottenere una pastella omogenea e densa: il lievitino. Fatelo riposare, coperto con un panno, per circa un'oretta. Una volta lievitato, aggiungete tutto il resto della farina, in cui avrete mischiato il sale, l’olio e acqua necessaria a ottenere un impasto uniforme ed elastico. Lasciate ancora lievitare sino a raddoppiare di volume, un'altra ora circa. A lievitazione avvenuta riprendete in mano il panetto, che a questo punto avrà assunto le proporzioni di una pagnottella morbida e rotonda, e dolcemente stendetela  come nel mio caso in singole teglie monoporzioni o in una teglia da pizza quadrata. E poiché ancora piove, il libro è in una fase cruciale dove tutto può accadere  e non si riesce a mollarlo e... soprattutto perché questa attesa migliora l’impasto… lasciatela riposare nuovamente per un'altra oretta. 


Tra un passaggio e l'altro - o anche il giorno prima - preparate la salsa (che tra l'altro è ottima per condire anche un piatto di spaghetti). Pulire i peperoni privandoli dei  semi interni e tagliandoli a spicchi. Tagliate anche la cipolla a spicchi. Fate scaldare l'olio nella padella e poi buttateci peperoni e cipolle. Rosolate per qualche minuto, abbassate la fiamma, salate e portate a cottura aggiungendo un po' d'acqua. Passate tutto al passaverdura, con il disco a maglie più larghe, ricavando una salsa densa e grossolana. Aggiustate di sale e se serve aggiungete ancora un filo di olio a freddo. Semplice e veloce.
Quando la pizza avrà completato l'ultima fase di  lievitazione, allargatela ancora con le dita schiacciandola soprattutto al centro. Per ogni pizzetta singola versate due o tre cucchiai di salsa e ricoprite con un cucchiaio abbondante di parmigiano grattugiato. In forno per mezz’ora circa a 200°, per le singole pizzette bastano anche 20 minuti. La consistenza è croccante ma morbida. Perfetta... soprattutto grazie al marito!!!!

14 commenti:

  1. Scusa ma l'uso del marito in cucina che impasta non vale :D
    Il mio al massimo russa sul divano. Vabbè dai, userò l'impastatrice :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Carlotta.. ho anche l'impastatrice. Ma al maritozzo che impasta non posso resistere : ))))

      Elimina
  2. se non si sente il lievito è fatta per me, grazie !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ripete il maestro Adriano mai più del 5-6% di lievito sulla quantità di farina... ma ci vuole la pazienza di lasciargli il tempo di lievitare. Allora sì che non si sente quel saporaccio!!! Grazie della visita.

      Elimina
  3. Le ho tutte...marito che impasta , libro e pioggia...e queste pizzette hanno un aspetto incantevole! Ciao, buona settimana...

    RispondiElimina
  4. Anche tu una donna fortunata!!!! Grazie della visita...

    RispondiElimina
  5. Ehi, ma sai che donna fortunata sei?? Mio marito quando si fa la pizza si limita a far il fuochista, accende lui e gestisce la fiamma del forno a legna....il resto tocca a me!

    Goduriose le tue pizzette!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo confesso, ho un marito d'oro! Gli piace molto cucinare e è anche molto bravo. Finchè dura... sono a posto!

      Elimina
  6. Carissimi Auguri !!

    Buon 2013 !!!

    un abbraccio grande Carla

    RispondiElimina
  7. ciao! mi sono per caso imbattuta sul tuo blog e mi piace tantissimo!
    sono una nuova follower!
    se ti va, passa a trovarmi!
    http://ildiariodellamiacucina.blogspot.it/

    RispondiElimina
  8. Grande post, devo provare!
    La cucina è anche la mia passione nei tuoi articoli si può anche vedere! Saluti

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails