mercoledì 21 ottobre 2009

Una zuppa tutta viola



















Quando è un freddo che si muore, piove e tira vento, io non resisto: mi butto sul brodino o meglio sulle zuppe. Sarà che solo la parola evoca ricordi di caminetti, coccole, famiglie riunite intorno alla tavola. Per stare sui prodotti di stagione, che preferisco... la prima dell’autunno è una zuppa del cavolo!!!!

Zuppa di cavolo viola con crostone al brie



















Ingredienti (per 4 persone)
mezzo cavolo viola
2 cipolle rosse di media grandezza
1 patata grande
5 fette di pane
4 fette di brie
1 fetta di guanciale alta un dido
1 litro circa di brodo vegetale
sale
olio evo
erba cipollina


















Come procedere
Tagliate a striscioline il cavolo, lavatelo bene. Fate soffriggere in olio la cipolla tagliata sottilmente, senza farla dorare; aggiungete il cavolo e fate rosolare ancora qualche minuto. Aggiungete a questo punto la patata tagliata a pezzettini e coprite con il brodo vegetale (io sono andta un po' a occhio, ma credo più o meno di averne usato un litro). Aggiustate di sale e portate a bollore; fate cuocere una ventina di minuti circa. Poi frullate il tutto e otterrete una splendida, corposa, vellutata viola (la densità potete determinarla a seconda del gradimento personale con più o meno brodo, a me piace abbastanza densa). In un pentolino fate rosolare ben bene in un filo d’olio il guanciale e una fetta di pane, dopo averli tagliati a dadini; mettete un po' di sale e di pepe, ma non troppo perchè rischiate di ottenere un piatto finale troppo sapido. Sfumate con un goccio di vino bianco.
Mettete in forno, già caldo, le fette di pane con le fette di brie per una decina di minuti , giusto il tempo di far fondere il formaggio e croccare un po' il pane.
Portare in tavola la zuppa con la fetta di pane tagliata in due, il guanciale e il pane a dadini in bella vista; aromatizzate con l'erba cipollina tritata. (io non l'avevo e ho messo un po' di prezzemolo, ma l'abbinamento non mi è piaciuto). Un filo d'olio a crudo e buon appetito!

9 commenti:

  1. Semplicemente spettacolare Carla!

    RispondiElimina
  2. Barbara... mi fai arrossire! Anzi diventare viola : ) Grazie. Complimenti che ricambio di cuore: da te trovo sempre cose davvero mooooolto buone.

    RispondiElimina
  3. Ricetta interessantissima, proprio quello che ci vuole in queste prime giornate fredde fredde e uggiose. Io ne facevo una con il cavolo cappuccio verde e una parte di latte, ma questa tua mi entusiasma anche per il bellissimo colore viola.
    http://lacaloriasolitaria.blogspot.com/

    RispondiElimina
  4. Il colore ha piacevolmente sorpreso anche me, pensavo venisse un po' più rossa. Comunque il gusto è morbido e invernale. Ti vengo a trovare: voglio provare la tua ricetta in verde!!!

    RispondiElimina
  5. Vabbè, ma allora potevi dirlo prima che eri così fighetta pure tu, eh!!!
    Il cavolo cappuccio l'ho sempre mangiato crudo in insalata o al massimo ripassato velocemente in padella e questa versione "liquida" mi manca.
    Vedrò di applicarmi...

    RispondiElimina
  6. io l'ho mangiata... posso dirvi che è davvero spettacolare!!!

    RispondiElimina
  7. @ Virginia, le tue ricette e le tue foto mi piacciono moltissimo.... Insuperabile. Un abbraccio

    @Matt Carse... riceve lauto compenso per incensarmi!!!!

    RispondiElimina
  8. Devo ammettere che non ho mai fatto e nemmeno mangiato una zuppa con il cavolo viola, il colore è stupefacente!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails