venerdì 11 febbraio 2011

Un cuore rustico

Io festeggio sempre. Con ostinata convinzione celebro ogni festa, anche le più commerciali, anche quelle che sembrano così lontane dalla nostra cultura. E volete che non festeggi proprio San Valentino!!!!????



Niente di sdolcinato, però. Quest’anno il mio cuore è ...rustico!!!

Per la pasta
400 gr di farina 00,
4 gr di lievito di birra,
un pizzico di sale (2 gr circa),
un cucchiaio di olio evo
acqua.

Per il ripieno
1 cipolla rossa,
3 carciofi,
5 patate piccole,
3 cucchiai di parmigiano reggiano,
sale, pepe.


Procedimento
Impastate la farina con l’olio, il lievito (sciolto in acqua a temperatura ambiente) e l’acqua necessaria. Cominciate a impastare e, quando la palla non è ancora formata, aggiungete il sale sciolto in un cucchiaio di acqua. Lavorate fino a formare una palla liscia e omogenea. Avvolgete nella pellicola e lasciatela lievitare. Io l’ho lasciata un giorno intero, lavorandola più volte, ma potete anche attendere semplicemente che raddoppi il volume.Intanto mondate i carciofi e riduceteli a piccoli pezzetti e lasciandoli riposare in acqua acidulata, in altrettanti piccoli tocchetti tagliate le patate. Fate rosolare in una padella capace le cipolle tagliate sottilmente in olio, aggiungete patate e carciofi e fate rosolare, salate. Bagnate con brodo vegetale fino a portare quasi a cottura. Aggiungete fuori dal fuoco il parmigiano e regolate di sale e pepe
Tagliate la pasta in due parti, una circa i due terzi dell’altra, e tirate le sfoglie. Foderate lo stampo imburrato con quella più ampia, aiutandovi con le mani per adattarla alla forma dello stampo. Disponete uniformemente il ripieno all’interno e sigillate con la seconda sfoglia. Pennellate con burro fuso e mettete in forno per circa 35-40 minuti a 180 gradi. Servire tiepido. La consistenza della crosta è quella del pane, croccante, in contrasto con la morbidezza del ripieno.



PS. Un “regalo per la vita". Vi segnalo questa bellissima iniziativa dell’Unicef. Per San Valentino sarà possibile sostituire il classico regalo con un dono davvero importante. I 'regali per la vita' sono articoli che possono salvare la vita di un bambino malnutrito: latte terapeutico, biscotti proteici e plumpynut; fare un "regalo per la vita" significa sostenere concretamente la missione dell'Unicef in tutto il mondo. Trovate qui tutte le informazioni: http://www.regaliperlavita.it/


Con questa ricetta partecipo al contest di CUOCICUDICI


15 commenti:

  1. In collaborazione con Le Creuset, il mio blog ”Dolci a gogo” ha organizzato un contest "Tutto in cocotte". Tra tutte le ricette partecipanti sarà scelta la più meritevole premiata con 4 cocotte Le Creuset.
    Per altre informazioni corri a leggere il post.
    Ti aspetto
    Baci Imma

    RispondiElimina
  2. Non solo rustico, ma anche bellissimo e squisito, che delizia!
    Un'ottima ricetta per festeggiare la serata più romantica dell'anno (anche se lo dovrebbero essere tutte, ma la scusa è sempre buona!1), anche a me piace avere qualsiasi pretesto x festaggiare!
    Un bacione e buon week end!!

    RispondiElimina
  3. Imma... arrivo! E' molto carina l'idea delle cocotte.

    Meggy... è vero. C'è sempre un buon motivo per festeggiare. Un buon week end anche a te.

    RispondiElimina
  4. quando si dice un cuore gustoso!!
    ciao carla,
    un bacio
    nina

    RispondiElimina
  5. Secondo me le feste, tutte, sono una magnifica scusa per partorire fantastiche ricette, sono un bello stimolo, un punto di partenza. Complimenti per il blog! ciao!

    RispondiElimina
  6. Federica: in effetti è venuto molto buono!!! Anche se a mio marito non è piaciuto molto. Malui non amammolto i carciofi.

    Nina: cuori... pare non possiamo far a meno!!!!

    Zuppa: grazie della visita. Concordo ogni festa vale una ricetta!!!!!

    RispondiElimina
  7. Che bel cuore vedono i miei occhi!!!!! Bellissima torta rustica e bellissimo blog! Bacione!

    RispondiElimina
  8. Gustosissimo questo cuore...grazie e soprattutto buon San VAlentino, ciao Flavia

    RispondiElimina
  9. Kiara: lo so, è molto sdolcinato cucinare a forma di cuore a San Valentino. Ma io non resisto!!!!!

    EliFla: ricambio gli auguri. Buon San Valentino!

    RispondiElimina
  10. bravissima...tutti cucinano dolci e tu ti butti sul salato...ottima questa torta!

    RispondiElimina
  11. Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.html

    RispondiElimina
  12. ciao che piacre conoscere questo
    bellissimo blog
    ti seguiro' con piacere
    buona serata katya

    RispondiElimina
  13. Ti vorrei invitare al mio primo contest MANI NELLA MANITOBA, una raccolta di ricette con la farina manitoba...
    http://dolciedesserts.blogspot.com/2011/01/primo-contest-mani-nella-manitoba.html
    se ti va passa a dare un'occhiata... ti aspetto...

    RispondiElimina
  14. Strawberryblonde: il motivo è che mi sentivo più "rustica" che dolce!!!!!

    ramona:... vado subito a sbirciare. E metto il link sul blog.

    dolci acque: grazie!!! Ripassa quando vuoi :)

    littledesserts: molto interessante: metto subito il link al tuo contest.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails